Taggati ‘vittime’

Operazione Contra fides – Lesioni gravi, usura, estorsione, peculato, truffe assicurative e autoriciclaggio

Operazione Contra fides – Lesioni gravi, usura, estorsione, peculato, truffe assicurative e autoriciclaggio

Palermo, 15 aprile 2019

Comando Provinciale Palermo

Dalle prime luci dell’alba, i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Palermo ed il Reparto Polizia Penitenziaria di Palermo del Carcere A. Lorusso- Pagliarelli stanno eseguendo provvedimenti di fermo nei confronti di 8 soggetti, per i reati di associazione a delinquere, truffa aggravata, lesioni aggravate, usura, estorsione, peculato e reimpiego, emessi dalla Procura della Repubblica di Palermo. Le indagini hanno consentito…

Attività di contrasto alla violenza sulle donne

Attività di contrasto alla violenza sulle donne

nterrotta la spirale di violenza contro tre vittime

Nelle ultime settimane l’attività di contrasto alla violenza sulle donne della IV sezione della Squadra Mobile di Roma, coordinata dai magistrati del Pool Antiviolenza della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, ha interrotto la spirale di violenza che ha costretto le vittime a subire gravi abusi fisici e psicologici.

All’inizio della settimana, in piazza Augusto Righi in Roma, al termine di…

Ragusa: preso truffatore seriale di anziani

Ragusa: preso truffatore seriale di anziani

Approfittava di persone anziane truffandole di diverse migliaia di euro facendo leva sull’amore per i figli o i nipoti.

Come accadeva? L’uomo, arrestato questa mattina a Ragusa, si spacciava per avvocato e dopo aver individuato la vittima le telefonava dicendo “Suo figlio ha avuto un incidente stradale e ha causato delle lesioni ad un ragazzo che viaggiava con un motorino”; dopo interveniva un complice che qualificandosi come Maresciallo confermava il…

Operazione “Faenus”. Arrestati madre e figlio per usura e estorsione

Operazione “Faenus”. Arrestati madre e figlio per usura e estorsione
Comando Provinciale di Taranto – Taranto, 21/12/2018 10:27

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R. della Compagnia di Taranto, nell’ambito di un’operazione convenzionalmente denominata “Faenus”, hanno dato esecuzione a 2 provvedimenti cautelari emessi dal GIP del Tribunale di Taranto, su richiesta del Sost. Procuratore della Repubblica presso il medesimo Tribunale, nei confronti di una 57enne ed un 34enne, rispettivamente madre e figlio, entrambi incensurati, tarantini,…

Sicurezza ferroviaria: l’attività di prevenzione

Sicurezza ferroviaria: l’attività di prevenzione

Martedì un ragazzo di 15 anni è stato travolto ed ucciso da un treno a Parabiago, nel Milanese. Questo tragico evento richiama l’attenzione sulla necessità di prevenire comportamenti impropri o pericolosi in ambito ferroviario. 

Anche se i dati statistici relativi agli investimenti accidentali nei primi 9 mesi del 2018 fanno registrare un calo di eventi del 12 per cento rispetto al 2017 e una flessione nel numero delle vittime totale…

Ordinava rapine attraverso i social

Ordinava rapine attraverso i social
Comando Provinciale di Roma – Roma, 24/10/2018 13:48 Al termine di un’accurata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, Gruppo reati gravi contro il patrimonio, diretto dal Procuratore Aggiunto Dott.ssa Lucia Lotti, i Carabinieri della Compagnia Roma Parioli congiuntamente con quelli della Stazione di Roma Madonna del Riposo hanno eseguito un’ordinanza che dispone gli arresti domiciliari per un…
Taggato con:                   

Preso a Milano rapinatore seriale di mini market

Preso a Milano rapinatore seriale di mini market

Tra fine agosto e inizio settembre aveva messo a segno quattro rapine più un’altra tentata, ai danni di supermercati e mini market gestiti da piccoli commercianti stranieri, di solito di origine bengalese.

L’uomo, un italiano di 33 anni, è stato arrestato dagli agenti del commissariato Quarto Oggiaro in collaborazione con gli investigatori dell’Ufficio statistiche e analisi criminale della Divisione anticrimine della questura di…

Fratture per ottenere risarcimenti, 11 arresti a Palermo

Fratture per ottenere risarcimenti, 11 arresti a Palermo

Hanno organizzato frodi assicurative mutilando persone a Palermo. Vittime compiacenti, gente disperata che avrebbe scelto volontariamente di essere colpita con violenza, ricevendo danni anche permanenti, pur di ottenere un facile guadagno. Fino a quando uno di loro è morto nel gennaio 2017 e da qui sono iniziate le indagini della Squadra mobile di Palermo che ha arrestato stamattina 11 persone. Quell’uomo si pensava fosse stata una vittima di…

Mafia, boss del pizzo scarcerati dopo un mese. Vittime che avevano denunciato esposte alla vendetta

Mafia, boss del pizzo scarcerati dopo un mese. Vittime che avevano denunciato esposte alla vendetta

PALERMO – Boss del pizzo scarcerati dopo un mese. Le vittime che avevano denunciato ora sono esposte alla vendetta. Per la prima volta infatti decine di commercianti e imprenditori della provincia di Agrigento per anni vittime del racket hanno iniziato a collaborare con gli inquirenti facendo nomi e cognomi degli esattori del pizzo, rompendo il muro dell’omertà. Molti estorsori però sono tornati liberi dopo la decisione del tribunale del…

Taggato con:             

Napoli, agguato letale a Miano: Antonio Mele e Biagio Palumbo uccisi in auto

Napoli, agguato letale a Miano: Antonio Mele e Biagio Palumbo uccisi in auto

NAPOLI – Due uomini sono stati uccisi in un agguato nel quartiere Miano di Napoli la sera del 7 febbraio. Le vittime si trovavano a bordo di un’auto Peugeot quando sono stati raggiunti dai killer che hanno esploso diversi colpi di arma da fuoco.

L’agguato è avvenuto nella seconda traversa Janfolla e per il quotidiano Il Mattino i killer della camorra hanno riniziato a sparare. Le vittime sono Antonio Mele,…

Palermo e le Istituzioni commemorano le vittime della strage di Capaci

Palermo e le Istituzioni commemorano le vittime della strage di Capaci

“La mafia si può vincere non pretendendo l’eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”.

Sono parole di Giovanni Falcone, il più grande magistrato antimafia della storia italiana, ucciso il 23 maggio 1992, in quella che sarà ricordata per sempre come la strage di Capaci. Insieme a lui furono assassinati la moglie, Francesca Morvillo e tre poliziotti della scorta, Antonio Montinaro, Rocco Di…