Taggati ‘Facebook’

Bari: convalidato fermo per terrorismo

Bari: convalidato fermo per terrorismo

Convalidato il fermo eseguito dalla Digos di Bari lo scorso 13 dicembre, nei confronti di un ventenne cittadino somalo, per i reati di associazione con finalità di terrorismo, istigazione e apologia del terrorismo, aggravate dall´utilizzo del mezzo informatico e telematico.

L´attività investigativa aveva preso origine dalla segnalazione dei servizi di intelligence che indicavano lo straniero come elemento affiliato al DAESH in Somalia e in contatto con una sua cellula operativa.

L’indagine da…

Legittima la sanzione disciplinare al militare che pubblica su Facebook fotografie inerenti il proprio servizio

Legittima la sanzione disciplinare al militare che pubblica su Facebook fotografie inerenti il proprio servizio

Il TAR Trieste afferma che i social network non sono considerabili come siti privati dal momento che la pubblicazione di una fotografia o di un testo sulla propria bacheca è suscettibile di essere diffusa ad un numero imprecisato di persone attraverso altri social o altri siti internet. Con la sentenza n. 562 del 12/12/2016, il TAR Friuli Venezia Giulia – Trieste ha rigettato il ricorso presentato da un militare dell’esercito…

Alessandro Di Battista: “Al-Fano vera carogna, non Genny”. Post su Facebook

Alessandro Di Battista: “Al-Fano vera carogna, non Genny”. Post su Facebook

ROMA – Altro che Genny, per Alessandro Di Battistala vera carogna è Angelino Alfano. Anzi Al-Fano, come il deputato del Movimento 5 Stelle l’ha etichettato sul suo profilo Facebook.

“Se analizziamo tutto con la testa, se pensiamo alcaso Shalabayeva, al fatto che Al-Fano inneggiava (come il Genny) alla liberazione di un delinquente occupando le scalinate del Tribunale di Milano, se pensiamo ai candidati del Ncd (tra cui lo Scopelliti condannato per i buchi di bilancio a Reggio Calabria)…

Alessandria: minacce via Facebook, arrestati

Alessandria: minacce via Facebook, arrestati

Ingiurie e diffamazioni, attraverso Facebook, inneggianti alla violenza e all’odio. E’ bastata una denuncia fatta da una persona negli uffici della polizia Postale per far scattare le indagini: padre e figlio sono stati arrestati dalla Digos di Alessandria per detenzione abusiva di armi comuni da sparo.

Dal controllo dei profili Facebook, riconducibili ai due, gli agenti hanno trovato fotografie ed inserzioni varie che incitavano alla violenza.

Nella perquisizione domiciliari, invece, i poliziotti…

Taggato con: