Taggati ‘ergastolo’

Cassazione conferma il 4bis per Ferdinando Cesarano: camorrista che sfidò Cutolo ed evase dal Tribunale di Salerno

Cassazione conferma il 4bis per Ferdinando Cesarano: camorrista che sfidò Cutolo ed evase dal Tribunale di Salerno

All’anagrafe è Ferdinando Cesarano, nato a Castellammare di Stabia il 26 agosto del 1954. Per gli amici degli amici è Nanduccio di Ponte Persica, altrimenti detto ’o pagliaiuolo.

Ha due lauree, una in Sociologia (2007), l’altra in Giurisprudenza (2015), entrambe conseguite in carcere Recluso dal 10 giugno del 2000, è attualmente detenuto nel penitenziario di massima sicurezza di Parma (lo stesso in cui si trova il padrino della Nco, Raffaele Cutolo),…

Cassazione conferma il 41bis a Pasquale Pititto: rilevantissima pericolosità sociale, rimane in carcere anche se malato

Cassazione conferma il 41bis a Pasquale Pititto: rilevantissima pericolosità sociale, rimane in carcere anche se malato

Detenuto nella Casa di reclusione di Parma, in espiazione della pena dell’ergastolo per concorso in omicidio aggravato, detenzione illegale di armi, ricettazione aggravata dalle finalità mafiose, Pasquale Pititto aveva chiesto il differimento della pena per motivi di salute. Istanza che gli era stata respinta il 30 marzo dello scorso anno dal Tribunale di Sorveglianza di Bologna in quanto assenti i presupposti di legge al fine del differimento obbligatorio della…

Arrestato in Corsica latitante ricercato dal 2009

Arrestato in Corsica latitante ricercato dal 2009

È stato arrestato in Corsica ad Ajaccio dalla Polizia francese e da quella italiana in stretta collaborazione con l’Ufficio dell’Esperto per la sicurezza dello Scip di Parigi, Luigi Bestetti, latitante dal 2009 e inserito nell’elenco dei latitanti pericolosi.

Destinatario di un mandato di cattura europeo, Bestetti deve scontare l’ergastolo per omicidio, rapina e ricettazione.

Una segnalazione fatta alla Polizia francese sulla presenza in città…

Duro colpo alla Sacra Corona Unita, 12 arresti

Duro colpo alla Sacra Corona Unita, 12 arresti

Mandavano pizzini e non solo, comunicavano tra loro grazie anche ad un cellulare che erano riusciti a far introdurre nel carcere. Dalla prigione di Terni due delle figure storiche della Sacra Corona Unita impartivano alla nuova generazione, ordini da adottare sul territorio provinciale brindisino cercando di ricostruire e ricompattare un agguerrito gruppo criminale per il comando di Brindisi. I due detenuti comunicavano non solo con gli esterni ma anche…