Como, tenta di introdurre hashish in carcere all’interno di una forma di parmigiano: arrestato dalla Polizia Penitenziaria

Gli agenti della penitenziaria intercettano 96 grammi di hascisc che un uomo voleva portare in carcere una bella forma di parmigiano reggiano con l’aggiunta di hascisc. L’omaggio al figlio detenuto in carcere trascina anche il padre e fargli compagnia dietro le sbarre.
Gli agenti della Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere comasco del Bassone hanno fatto scattare le manette ai polsi di Vincenzo Lapis, 46 anni di Cislago,
Martedì scorso l’uomo, durante l’orario di visite ai detenuti, si è presentato come già fatto più volte in precedenza per recarsi a trovare il figlio Michael, 24 anni, detenuto in carcere. Con lui l’uomo aveva anche del cibo: spesso i parenti degli ospiti del carcere portano alimenti per aiutare i proprio famigliari. Nella spesa fatta da Vincenzo Lapis pure un generoso pezzo di parmigiano reggiano. Gli agenti della penitenziaria hanno controllato il formaggio, facendolo passare sotto uno scanner, e hanno così individuato delle macchie sospette evidenziati dagli esami ai raggi x. Un paio di tagli ed ecco spuntare 96 grammi di hascisc, infilati nel parmigiano.

Vincenzo Lapis è così finito in carcere. Domani sarà interrogato dal giudice delle indagini preliminari.

www.penitenziaria.it

Scrivi un tuo commento