Ragusa: arrestata donna in bus con 700 grammi di cocaina

Una donna albanese, appena scesa da un autobus proveniente da Catania, è stata fermata dai poliziotti della Squadra mobile di Ragusa che le hanno chiesto i documenti e il biglietto del bus. Ma, non avendo il permesso di soggiorno valido, la donna ha cominciato ad innervosirsi fino a scoppiare in lacrime di fronte agli agenti, senza riuscirsi a calmare in alcun modo, neanche dopo essere arrivata negli uffici della questura di Ragusa.

Nella borsa, dalla quale la donna non voleva separarsi, sono stati trovati due involucri di grosse dimensioni in un sottofondo ricavato all’interno. Esaminati dalla Polizia scientifica, è venuto fuori che il contenuto era cocaina, 700 grammi, per un valore di mercato di oltre 50 mila euro. Così gli agenti hanno arrestato la 33enne, incensurata, per detenzione di cocaina pura.

Inoltre, dagli accertamenti fatti, è emerso che la donna era irregolare sul territorio nazionale.

È stata portata nel carcere femminile di Catania e, dopo la detenzione in carcere, verrà espulsa dall’Italia per fare ritorno in Albania.

www.poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento