Rapinatori in fuga Tra Orte e Roma, bloccati in autostrada

La Polizia stradale ha inseguito e bloccato tre rapinatori che, fingendosi finanzieri, stavano fuggendo sull´autostrada da Orte verso Roma, dopo aver rapinato l´ufficio postale di Malfondo, nel Comune di Spoleto (Perugia).

Facendosi passare come personale della Guardia di finanza, i malviventi si erano introdotti nell´ufficio postale con la scusa di dover effettuare un controllo sull´autenticità delle banconote in cassa. Una volta all´interno della struttura, però, avevano portato a termine la rapina, fuggendo con un bottino di oltre ventimila euro.  Per far perdere le loro tracce avevano anche cambiato autovettura, salendo a bordo di un´auto “pulita”.

Poco dopo il colpo l´auto con i fuggitivi veniva intercettata dalle pattuglie della Polizia stradale impegnate in un dispositivo di controllo al casello di Orte.

Gli equipaggi della Stradale di Terni, Viterbo, Orvieto e Roma Nord coordinati dal Centro operativo polizia stradale di Roma, facevano rallentare il traffico in sicurezza fino a bloccarlo per poi accerchiare l’auto dei rapinatori e arrestarli.

Nella Sottosezione di Roma Nord, gli agenti perquisivano l´auto rinvenendo parte della refurtiva, un distintivo della Guardia di finanza, un taglierino, berretti per nascondere parte del viso e soprattutto una pistola pronta all´uso, con il colpo in canna, che risultava essere stata rubata ad una guardia giurata nel corso della rapina del furgone portavalori, avvenuta lo scorso giugno a Roma.

www.poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento