Torino: offre stupefacente ai passanti, uno di questi contatta il 112

Droga, telefoni e agende con contatti, due arresti dalla Polizia di Stato

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato “Barriera Milano” hanno tratto in arresto due cittadini stranieri per il reato di detenzione di sostanza stupefacente. 

In via Sandigliano quasi ad angolo corso Giulio Cesare i poliziotti sono intervenuti su segnalazione di una donna. Un cittadino nigeriano di 31 anni, irregolare sul Territorio Nazionale, si era avvicinato ai passanti, invitandoli a seguirlo dietro l’angolo qualora avessero voluto una dose di stupefacente. Gli operatori, giunti immediatamente sul posto, hanno sorpreso l’uomo segnalato e lo hanno sottoposto ad un controllo. Il trentunenne aveva nelle tasche 3 involucri di crack e nel portafogli altre 3 dosi di cocaina, oltre a diverso denaro contante e 2 telefoni cellulari.

Invece, in via Spontini angolo via Monte Rosa, gli agenti, durante un servizio di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacente nell’area di competenza, hanno arrestato un altro cittadino straniero, un algerino di 23 anni, con precedenti di polizia. Il ragazzo, al momento seduto nel dehor di un bar, ha assunto un atteggiamento sospetto al passaggio della polizia, per questo motivo è stato sottoposto ad un controllo.

Il giovane è stato trovato in possesso di 6 ovuli di eroina, 2 telefoni cellulari e 2 agende telefoniche con i contatti degli acquirenti.

questure.poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento