Fermato spaccio nella “Green bay” salentina, 17 arresti

Poliziotti della Squadra mobile di Lecce e dello Sco hanno lavorato sotto copertura, ricorrendo a quello che viene definito “arresto ritardato”, per incastrare 17 spacciatori dopo aver documentato l’attività di spaccio in varie zone della movida salentina.

Gli arrestati sono responsabili di spaccio di cocaina, marijuana, hashish e droghe sintetiche.

Le indagini sono iniziate ad agosto e si sono sviluppate attorno all’area di Gallipoli (Lecce) denominata “Baia Verde”, zona ad altissima densità turistica e notoriamente frequentata da giovanissimi provenienti da tutta Europa, anche per la presenza di alcuni tra i più famosi locali notturni del Salento.
La droga veniva nascosta in buche ricavate nel terreno all´interno dell´area della pineta dove, peraltro, molti degli spacciatori avevano ricavato anche rifugi per dormire; quando si trattava di piccoli quantitativi, gli spacciatori nascondevano la droga negli indumenti.
Lo smercio avveniva in pieno giorno, anche in presenza di centinaia di turisti e indipendentemente dalle condizioni climatiche.

04/09/2018
poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento