Spaccio tra i vicoli: 13 arresti a Genova

Altri 13 arresti contro lo spaccio nel centro storico di Genova. L’operazione di questa mattina “Labirinto 2” della Squadra mobile, coordinata dal Servizio centrale operativo, prosegue quella dello scorso dicembre contro lo spaccio al minuto.

I poliziotti hanno utilizzato lo strumento investigativo dell´ “arresto ritardato” per contrastare in maniera più incisiva lo spaccio al dettaglio.

La nuova attività investigativa è iniziata a maggio con quotidiani servizi di osservazione nell’area del centro storico, zona della città particolarmente afflitta dal fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti, attraverso le immagini di telecamere posizionate nei punti strategici dell’area, hanno potuto verificare la presenza di persone che, ognuno con il proprio ruolo di “corriere”, “vedetta”, “depositario” e “pusher”, erano responsabili dello smercio di droga.

Una catena di montaggio dello spaccio che, dopo aver affinato alcune modalità “operative” a seguito degli arresti dello scorso anno, sfruttava gli anfratti dei vicoli del centro. Centinaia di cessioni di crack, hashish e marijuana, da parte di cittadini centroafricani anche a minorenni.

I poliziotti della Squadra mobile hanno anche scovato alcuni appartamenti, luoghi di stoccaggio delle dosi, sequestrando oltre 170 dosi di crack.

Numerosi sono gli acquirenti identificati e segnalati alla Prefettura per l’avvio dell’iter amministrativo.

Donatella Fioroni

www.poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento