Firenze: spaccio nell’area di San Salvi, sei arresti

Chiuso il “Supermarket” della droga nell’area di San Salvi a Firenze. Arrestati sei nordafricani, mentre altri tre sono ricercati, responsabili, in concorso tra loro, di detenzione e spaccio continuato di cocaina e hashish.

Le indagini del Commissariato San Giovanni hanno avuto inizio dopo l’operazione che, nell’ottobre 2016, aveva portato alla cattura di altri cinque nordafricani che gestivano lo spaccio nella stessa zona.

Infatti, pochi mesi dopo gli arresti che sembravano aver segnato la chiusura della centrale dello spaccio di hashish e cocaina nell’area che un tempo ospitava l’ex manicomio, gli investigatori, hanno notato che la cosiddetta “piazza dello spaccio” era già passata di mano e l’attività illecita, ben avviata e con clienti fidelizzati, era stata ereditata da altri.

Gli agenti continuando a monitorare l’area, sono riusciti a ricostruire la fitta rete di acquirenti e a dare un volto ai nuovi pusher che, tra San Salvi, via del Mezzetta e la Stazione di Firenze Rovezzano, gestivano lo spaccio anche con offerte promozionali inviate tramite messaggi WhatsApp.

https://www.poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento