Carabiniere libero dal servizio arresta borseggiatrice.

Comando Provinciale di Trieste – Trieste, 14/06/2018 19:45

Un militare della Stazione CC di Trieste – Rozzol, mentre passeggiava, libero dal servizio, per le vie del centro cittadino, ha notato la presenza di una 20enne bosniaca, conosciuta per numerosi precedenti in materia di reati contro il patrimonio. 
Il militare, senza farsi scorgere, seguiva la donna che, con fare sospetto, entrava ed usciva da alcuni esercizi commerciali di viale XX Settembre, guardando insistentemente in direzione dei registratori di cassa, fin quando, giunta all’interno della gelateria De Martin e fingendo di allacciarsi le scarpe, si abbassava e con un gesto fulmineo agguantava il portafoglio dalla borsa di una cliente, celandolo quindi sotto i propri indumenti, per poi guadagnare rapidamente l’uscita dall’esercizio.
Il Carabiniere, senza mai perderla di vista, la tallonava per alcuni metri, bloccandola e facendosi consegnare quanto poco prima trafugato, che veniva subito dopo restituito alla malcapitata vittima. 
La giovane straniera, colta nella flagranza del reato di furto con destrezza, è stata dunque arrestata e condotta agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.  
Lunedì 11 giugno, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Trieste-Rozzol, recatisi presso l’abitazione della 20enne, per condurla in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto, ne hanno constatato l’evasione, avviando immediatamente le ricerche che, dopo due giorni, hanno consentito, nel primo pomeriggio di ieri 13 giugno, di individuarla e trarla nuovamente in arresto, questa volta in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla locale A.G. a seguito dell’evasione.
La donna è stata, quindi, condotta al Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, poiché deve rispondere dei reati di furto con destrezza ed evasione.
http://www.carabinieri.it

Scrivi un tuo commento