Brescia: spaccio nel parco, 10 persone fermate

Sono accusati di spaccio di sostanze stupefacenti in un parco cittadino di Brescia i dieci cittadini stranieri fermati stamattina dai poliziotti della Squadra mobile di Brescia e del Servizio centrale operativo.

Le indagini sono cominciate lo scorso febbraio e si sono concentrate sull’attività di un gruppo di spacciatori africani che presidiavano 24 ore su 24 la zona intorno al parco di via Sardegna, in prossimità dell’oratorio Santa Maria da Silva e della Scuola media Bettinsoli, luoghi notoriamente frequentati da giovani. Infatti i lori clienti erano perlopiù giovani e giovanissimi in cerca di hashish e marijuana.

Quattro indagati sono stati arrestati, mentre per altri sei è scattato l’obbligo di dimora.

L’operazione è partita dalle segnalazioni dei residenti della zona. Per poter incastrare i pusher, i poliziotti hanno agito sotto copertura, fingendosi cioè potenziali acquirenti.

Lo spaccio avveniva in pieno giorno senza che la presenza di estranei o di condizioni di tempo sfavorevoli influenzasse in maniera negativa l’attività criminale, evidenziando una certa sfrontatezza da parte degli spacciatori.

Lo stupefacente veniva spesso nascosto all’interno di buche ricavate nel parco, in cespugli o muretti di recinzione; i quantitativi minori venivano invece nascosti dagli spacciatori nei loro indumenti.

Donatella Fioroni
https://www.poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento