Roma, sgominata la banda dei rom: 21 arresti. Svaligiavano appartamenti e ville

ROMA – Svaligiavano gli appartamenti nelle zone più ricche di Roma.
Con le accuse di associazione a delinquere finalizzata ai furti e alle rapine 21 persone, tutti rom di seconda generazione, di origine slava, ma nati e cresciuti in Italia, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Trionfale.

L’indagine dei militari dell’Arma, scrive La Stampa, coordinata dalla procura di Roma, è iniziata ad ottobre 2016 ha permesso di individuare gli indagati e di recuperare buona parte della refurtiva di ingente valore, che è stata restituita alle vittime.

Gli arrestati sono veri e propri professionisti del furto negli appartamenti: svaligiavano le case, prevalentemente dei quartieri più ricchi di Roma. Entravano facilmente all’interno, anche ai piani superiori, grazie alla loro agilità ed abilità acrobatica e portavano via dalle abitazioni denaro, oggetti in oro e qualsiasi oggetto di valore. Tra i reati contestati anche un tentativo di far abortire una ragazzina minorenne.

HOME


Scrivi un tuo commento