Postale: attenzione alle false mail dell’Agenzia delle Entrate

Un pericoloso malware si sta diffondendo rapidamente attraverso false mail dell’Agenzia delle Entrate. All’interno della mail che arriva c’è un file F24 opportunamente infettato dall’ideatore di questo phishing che serve appunto per carpire credenziali bancarie e indirizzi e-mail tra i quali quelli dei domini più noti e degli indirizzi pec usati da professionisti e uffici pubblici. La finalità infatti è anche quella di controllare un pc ed utilizzarlo successivamente per infettarne altri.
Il Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture Critiche) della Polizia postale, che sta ancora analizzando a fondo il virus, ha scoperto che si tratta di una evoluzione del precedente malware Zeus/Panda.

Con l’installazione del virus, gli hacker controllano a distanza le macchine e sottraggono dati personali, come credenziali di accesso a servizi bancari e le password di caselle di posta elettronica, anche certificata.

https://www.poliziadistato.it

Scrivi un tuo commento