‘Il pm Zuccaro ha diritto alla legittima difesa del popolo’

Alemanno e Storace (Movimento Nazionale) plaudono al blitz pacifico dei ragazzi di Gioventù Identitaria durante il convegno di alcune organizzazioni non governative a Prato
Oggi durante un convegno del festival Mediterraneo Downtown, promosso da alcune Ong legate ad SoS Mediteranee, i militanti di Gioventù Identitaria e del Movimento Nazionale per la Sovranità hanno effettuato un blitz per chiedere il blocco dell’attività di queste organizzazioni a seguito dell’indagine del pm di Catania Zuccaro. 
“Finalmente viene alla luce quello che denunciamo da anni, per questo chiediamo al governo di sostenere l’indagine del pm di Catania”, è la posizione del responsabile nazionale di Gioventù Identitaria, Brian Carelli, e dei dirigenti del Mns Chicco Costini, Gloria Pasquali e Sebastiano Campo.
“Alcune di queste ong nascondono, dietro un finto umanitarismo, il loro vero fine – si legge ancora nel comunicato – Sovvenzionati dalla grande finanza internazionale mercificano la vita umana deportando in Italia e in Europa manodopera a basso costo con il chiaro intento di distruggerne lo stato sociale. Fermiamo lo scafismo, salviamo gli immigrati dalla schiavitù e gli italiani dall’invasione”.
E’ arrivato il plauso all’organizzazione giovanile da parte del segretario e del presidente del Movimento Nazionale, rispettivamente Gianni Alemanno e Francesco Storace. 
“Stop scafisti, stop mercanti di morte”, è il commento di Alemanno e Storace, secondo i quali l’azione di protesta civile di oggi “è stata compiuta a nome di milioni di italiani indignati per quanto accade”.
E secondo i vertici del Movimento Nazionale occorre sostenere l’inchiesta portata avanti dal pm di Catania, Carmelo Zuccaro: “Un magistrato coraggioso ha diritto alla legittima difesa da parte del popolo italiano, di fronte a un governo che punta a coprire le responsabilità esistenti nell’orrendo mercato di uomini che avviene nel nostro mare. 
La protesta di Gioventù identitaria è stata assolutamente pacifica, come testimonia il video che sta già totalizzando diverse migliaia di visualizzazioni. Ci sta tutta la denuncia di un finto umanitarismo di varie ONG che ingrassano sulla pelle dei poveri”.

Oggi durante un convegno del festival Mediterraneo Downtown, promosso da alcune Ong legate ad SoS Mediteranee, i militanti di Gioventù Identitaria e del Movimento Nazionale per la Sovranità hanno effettuato un blitz per chiedere il blocco dell’attività di queste organizzazioni a seguito dell’indagine del pm di Catania Zuccaro. 

“Finalmente viene alla luce quello che denunciamo da anni, per questo chiediamo al governo di sostenere l’indagine del pm di Catania”, è la posizione del responsabile nazionale di Gioventù Identitaria, Brian Carelli, e dei dirigenti del Mns Chicco Costini, Gloria Pasquali e Sebastiano Campo.

“Alcune di queste ong nascondono, dietro un finto umanitarismo, il loro vero fine – si legge ancora nel comunicato – Sovvenzionati dalla grande finanza internazionale mercificano la vita umana deportando in Italia e in Europa manodopera a basso costo con il chiaro intento di distruggerne lo stato sociale. Fermiamo lo scafismo, salviamo gli immigrati dalla schiavitù e gli italiani dall’invasione”.

E’ arrivato il plauso all’organizzazione giovanile da parte del segretario e del presidente del Movimento Nazionale, rispettivamente Gianni Alemanno e Francesco Storace. 

“Stop scafisti, stop mercanti di morte”, è il commento di Alemanno e Storace, per i quali “l’azione di protesta civile è stata compiuta a nome di milioni di italiani indignati per quanto accade”.

Arrivano parole di incoraggiamento anche per il pm di Catania, Carmelo Zuccaro, titolare dell’inchiesta sui presunti legami tra alcune organizzazioni non governative e gli scafisti. 

“Un magistrato coraggioso ha diritto alla legittima difesa da parte del popolo italiano, di fronte a un governo che punta a coprire le responsabilità esistenti nell’orrendo mercato di uomini che avviene nel nostro mare – hanno concluso – La protesta di Gioventù identitaria è stata assolutamente pacifica, come testimonia il video che sta già totalizzando diverse migliaia di visualizzazioni. Ci sta tutta la denuncia di un finto umanitarismo di varie ong che ingrassano sulla pelle dei poveri”.http://www.ilgiornaleditalia.org

Scrivi un tuo commento