ARRESTATO DAI CARABINIERI UN EVASO DELLA CASA CIRCONDARIALE DI BENEVENTO.

Comando Provinciale di Avellino – San Martino Valle Caudina (AV), 25/04/2017 13:52

È stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Avellino il detenuto 38enne che, approfittando di un permesso premio, mercoledì scorso, allo scadere del beneficio, non aveva fatto rientro al carcere di Benevento dove si trovava recluso.
L’uomo, con a carico svariati precedenti di polizia principalmente per reati contro la persona, veniva dunque ufficialmente dichiarato in stato di evasione. In occasione delle festività pasquali, al detenuto era stato concesso dal Magistrato di Sorveglianza di Avellino un permesso premio di cinque giorni da fruire presso la propria abitazione sita in San Martino Valle Caudina (AV), con scadenza appunto alle ore 12.00 del 19 aprile.
Trascorsa qualche ora dal termine ultimo fissato per il rientro e accertato che non vi fossero cause terze a giustificare il ritardo, scattava immediatamente l’allarme con la comunicazione alle Forze dell’Ordine dell’evasione del soggetto che, anche in considerazione dei precedenti a suo carico, era da considerarsi pericoloso. Le ininterrotte ricerche messe in campo dai militari dell’Arma hanno consentito di evitare che il fuggitivo potesse commettere altri reati o darsi alla latitanza anche fuori provincia. Infatti, nella serata di ieri lo stesso veniva rintracciato nei pressi della sua abitazione: alla vista dei Carabinieri si dava alla fuga per le campagne circostanti. Veniva quindi immediatamente messo in atto un particolare dispositivo finalizzato a impedirgli eventuali vie di fuga.
Grazie all’approfondita conoscenza del territorio i militari della Stazione di San Martino Valle Caudina, unitamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, non tardavano a rintracciare e bloccare l’evaso.
Per il 38enne sono nuovamente scattate le manette ai polsi e, ultimate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Avellino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che dovrà giudicarlo per evasione e resistenza a Pubblico Ufficiale.
http://www.carabinieri.it

Scrivi un tuo commento