Il rilancio faccia rotta verso Sud

L’assemblea di Napoli del Movimento nazionale per la Sovranità lancia il Patto per il Mezzogiorno

Un Patto straordinario per lo sviluppo e il lavoro nel Sud con la creazione di 300 mila nuovi posti di lavoro nell’arco di un anno grazie a 15 miliardi, a fronte dei 96 di fondi europei e nazionali destinati al Sud. Questa, in sintesi, la proposta del Movimento Nazionale per la Sovranità che ha tenuto a Napoli l’assemblea del centro sud. Una proposta cui si affianca l’idea di rilanciare l’ipotesi della Macro Regionale meridionale così da creare un Coordinamento delle Regioni del Sud, quella di una Banca del Mezzogiorno. I lavori, sul tema “Sud: identità e lavoro”, sono stati aperti dalla responsabile del Dipartimento delle Politiche per il centro sud, Gabriella Peluso.

A seguire gli interventi del segretario e presidente del MNS Gianni Alemanno e Francesco Storace; del coordinatore regionale campano Salvatore Ronghi e dei coordinatori delle altre regioni del centro sud. Oltre a un patto straordinario, alla Macro regione e a una banca del Mezzogiorno, la ricetta del Mns per il Sud punta al potenziamento delle infrastrutture, alla fiscalità di vantaggio, a un piano straordinario per le bonifiche ambientali e per la prevenzione del dissesto idrogeologico, al contrasto della immigrazione clandestina, al rafforzamento della legalità.http://www.ilgiornaleditalia.org

Scrivi un tuo commento