Immobili della Difesa: nasce la task force per le dismissioni

È stata istituita ufficialmente oggi la task force che ha il compito di velocizzare i progetti di dismissione delle aree e degli immobili lasciati liberi dalle Forze Armate.

 

Fortemente voluta dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti, la task force costituirà un punto di riferimento certo e immediato per Enti e Istituzioni interessati al patrimonio immobiliare del Dicastero.

A guidare la task force – costituita da esperti del Ministero e del Demanio – il Generale di Divisione Antonio Caporotundo, Vice Ispettore Infrastrutture dell’Esercito Italiano.

In coordinamento con Difesa Servizi S.p.A. e Agenzia del Demanio, opererà per valorizzare gli immobili dello Stato dismessi  perché non più utili alle esigenze militari.

“Sono beni che da troppo tempo i cittadini vedono nelle loro città non utilizzati – ha detto il Ministro Pinotti – e che invece possono essere fonte di lavoro, spazi di vivibilità, di ricchezza e di crescita per il Paese”.

“Un impegno importante non solo per la Difesa ma per tutto il governo – ha aggiunto il Ministro – perché ora abbiamo di fronte un’Italia che vuole ricominciare a crescere, che vuole ricominciare a correre, che vuole ricominciare ad avere forza e professione”.

La task force sarà alle dirette dipendenze del Ministro e sarà attiva 12 ore al giorno.

Nei prossimi giorni saranno resi noti i recapiti ai quali contattare la task force.http://www.difesa.it/2ff085d8-4b86-46ea-907c-fd9a71d735cf01Medium

 

 

Scrivi un tuo commento