Statali, nel Def ipotesi blocco contratti fino al 2020

ROMA –Blocco dei contratti nel pubblico impiegofino al 2020, un’ulteriore proroga dopo quella già decisa dal governo Letta fino al 2017. E quello che potrebbe profilarsi nelle pieghe del Def, il documento di economia e finanza. Lo spiega l’agenzia Public Policy:

Nel quadro a legislazione vigente la spesa per redditi da lavoro dipendente delle Amministrazioni pubbliche è stimata diminuire dello 0,7% circa per il 2014, per poi stabilizzarsi nel triennio successivo e crescere dello 0,3% nel 2018, per effetto dell’attribuzione dell’indennità di vacanza contrattuale riferita al triennio contrattuale 2018-2020″.

Questo potrebbe portare a un nuovo blocco dei contratti nel pubblico impiego fino al 2020: un’altra proroga dopo quella già decisa dal governo Letta fino al 2017. “Negli anni 2016 e 2017 – si legge ancora nel Def – la spesa per redditi si manterrebbe circa costante, per poi aumentare dello 0,3% nel 2018 in ragione della nuova indennità di vacanza contrattuale relativa al triennio 2018-2020. Gli effetti di slittamento salariale sono stimati prudenzialmente sulla base delle risultanze nell’ultimo quinquennio”. Viene confermato anche il blocco del turnover fino al 2017. In merito al turnover dei dipendenti delle Pa, si legge, “il ripristino del turnover integrale è previsto solo a decorrere del 2018″.

In sostanza, dal momento che lo Stato per pagare i dipendenti della P.A. spenderà di più a partire dal 2018 a causa dell’indennità che viene pagata nei periodi di vacanza contrattuale, ecco che potrebbe profilarsi un blocco dei contratti fino al 2020.http://www.blitzquotidiano.it/renzi1.jpgt_1

Scrivi un tuo commento